domenica 18 gennaio 2015

Quaderni da tasca - Cahiers de poche

Elogio della matita e della carta. Delle mani  e del pensiero.

carta antichizzata




 Elogio della matita e della carta. Delle mani  e del pensiero.
                                 
Si può ancora scrivere. Con una matita, una penna, in auto o sul bus. Per strada , quando siamo scossi dal genio che ci illumina con  un pensiero e ci obbliga a fermarci…anche in mezzo alla via, davanti ad una chiesa, davanti ad un mercato.
Ci si può abituare alla sordità interiore, si può anche decidere di non sentire e il genio passa, col suo guizzo veloce, senza lasciare traccia. Non ha importanza quanto geniale sia il proprio genio creativo, ma è certo che se si diventa sordi ad suo passare la nostra vita subirà l’amputazione della sua interiorità
Non credo davvero che sia il tempo a mancarci nel momento in cui qualcosa di nuovo e inedito per noi passa in un pensiero sottile, quasi impercettobile a sussurrare una nuova intuizione
Forse manca l’attenzione nel coglierlo. Oppure abbiamo smesso di credere possibile che qualcosa di meraviglioso possa generarsi in noi.  Succede senza essere geniali, scrittori o poeti. Succede se ci attrezziamo e ci ascoltiamo.
Lo si fa per puro piacere di essere vivi, per seguire il flusso di mente e cuore, per non perdersi la riflessione del vivere.
Fatevi un quadernino da tasca, un notes, un cahier d’artiste, una raccolta di idèes de genie oppure un grimoire di ricette o un taccuino di malesseri, un notes di sogni, un diario di giochi di parole, una raccolta di poesie.


.



Ecco qui i miei piccoli quaderni da tenere in tasca o in un taschino per fermare un pensiero, fissare un’idea, annotare una parola, un’intuizione, scrivere una poesia.


Che cosa occorre? Ritagli di pelle, cartoncino o carta speciale, tipo pergamena, aghi e fili, punteruolo, pirografo se si intende scrivere o disegnare sulla copertina,fibbie, fili di cuoio, cordoncini e perle per i segnalibri e le chiusure dei quaderni . Colla per cuoio,forbici,taglierina,righello e matita.
I fogli sono rilegati con ago e filo, 4 a 4, secondo la rilegatura copta.Ho seguito questo tutorial https://www.youtube.com/watch?v=ue52htX3j0k#t=269
 Infine però ho usato la colla per unire i fogli alla copertina poichè il cuoio era troppo spesso e duro.

Campagna personale per lo sviluppo del pensiero creativo, libero e consapevole.


Vous pouvez toujours écrire. Avec un crayon, un stylo, dans la voiture ou sur le bus. Sur le chemin, quand nous sommes secoués par le génie qui formule une pensée et nous forcer à arrêter ... même dans le milieu de la rue, en face d'une église, en face d'un marché.

Vous pouvez même ne pas se sentir et le génie passe, avec son dardant rapide, sans laisser aucune trace.
Peu importe la façon originale est son génie créatif, mais c' est sur que si vous êtes sourd à son déménagement, il ne chuchote rien.
Je ne crois pas que c' est le temps que nous manque  lorsque il arrive quelque chose de nouveau, inhabituel et presque impercettible. Plutôt il nous manque l'attention de le  prendre à la volée . Il arrive sans être brillants, écrivains ou poètes. Il arrive si nous sommes equipés et attentif.



Voici mes petits carnets à garder dans votre poche ou dans une petit petit poche pour fixer une pensée, une idée, écriver un mot, uneintuition, écrire un poème.
On ecrit pour le plaisir d'être vivant, de suivre le flux de l'esprit et du cœur, ne pas manquer le reflechir sur la vie.
Faites-vous un cahier de poche, un cahier d'artiste, une collection de Idées de génie ou un grimoire de recettes ou un notes portable de maux.

8 commenti:

  1. Risposte
    1. è sottilmente rivolto a tutte le mie care amiche

      Elimina
  2. Poca manualità con ago e filo, i quadernini però li compro sempre e talvolta riesco anche a scriverci su. Ricordi che c'era un quadernino che ci passavamo l'inverno che tu insegnavi a Viù? Io lo tenevo una settimana e poi te lo passavo, tu ci scrivevi e me lo riportavi... Ce l'ho ancora da qualche parte.:-)

    RispondiElimina
  3. Sei unica!!!! Come sempre. Parlavo di te solamente due giorni fa con Carla. Io scrivo anche sui tovaglioli di carta ma i tuoi piccoli quoderni sono infinitamente meglio. Non cambiare mai!!!

    RispondiElimina